New public commission for MUSE – Museo delle scienze and the city of Trento

MUSE, Trento - Lupi in Città
dal 01 al 31 dicembre 2017
opening 01 dicembre ore 17.30 presso sala stampa Palazzo Geremia del Comune di Trento (via Belenzani 19)

Lupi in città - Muse Trento

Il MUSE – museo delle scienze di Trento in partnership con la Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze e il Mart – Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, annunciano l’inaugurazione del progetto espositivo Lupi in Città. La mostra, che si svolgerà tra le vie della città di Trento, ha raccolto le opere di arte pubblica degli artisti Luca Bertoldi, Mattia Campo Dall'orto, Francesco Fossati, Giada Fuccelli, Valentina Miorandi, Laurina Paperina, Marco Ranieri e Luca Rossi. I lavori analizzano da diversi punti di vista e con linguaggi differenti il rapporto tra uomo e lupo. Le opere sono state selezionate da un giuria composta tra gli altri da Arturo Galansino (direttore generale di Palazzo Strozzi), Adriana Polveroni (direttrice di ArtVerona), Margherita de Pilati (responsabile della Galleria Civica di Trento) e Samuela Caliari (responsabile area audience development del MUSE).

Leggi tutto: New public commission for MUSE – Museo delle scienze and the city of Trento

Publishing as an Artistic Toolbox: 1989–2017 at Kunsthalle Wien

Our Magazine E IL TOPO is part of the project.

November 8, 2017–January 28, 2018 
Opening: November 7, 7pm 

kunsthalle Wien

What is the role of art publishing today? How have artists adapted modes of publishing as a tool for their practice? How has the notion of artists’ publishing activity changed, given the ever-increasing amount of fairs and an ever-evolving number of book-related collections in contemporary art museums?

Leggi tutto: Publishing as an Artistic Toolbox: 1989–2017 at Kunsthalle Wien

Presentazione del libro – NEXST Torino

Nexst-Indipendent Art Festival e Galleria Alessio Moitre presenteranno "222 Artisti emergenti su cui investire / 2018" progetto editoriale a cura di Cesare Biasini Selvaggi, edito da Exibart Edizioni

Sabato 04 novembre 2017 ore 21.00
Galleria Alessio Moitre, via Santa Giulia 37bis, Torino

libro exibart 

Dialogano con il curatore: Olga Gambari e Maria Elena Marchetti

Leggi tutto: Presentazione del libro – NEXST Torino

Performance al MA*GA – Museo Arte Gallarate

Il cieco E IL TOPO – (viafarini Milano 1992 – MA*GA Gallarate 2017)
Domenica 29 ottobre 2017, ore 17.00

Il cieco E IL TOPO, 1992, viafarini, Milano, foto Antonio Maniscalco

Domenica 29 ottobre 2017 alle ore 17.00, il MA*GA di Gallarate, ospita Il Cieco E IL TOPO, la performance di E IL TOPO rievocazione dell’azione che gli artisti allora componenti del gruppo - Gabriele Di Matteo, vedovamazzei, Franco Silvestro e Piero Gatto - realizzarono nel 1992 a Milano in occasione del lancio del numero zero della omonima rivista.

Leggi tutto: Performance al MA*GA – Museo Arte Gallarate

Shortlisted in 2017 Combat Prize

Appointment at "Museo Civico G. Fattori ex Granai di Villa Mimbelli" and "Fortezza Vecchia" of Livorno from June 24th to July 15th.

detail

Announced the 80 artists who have been shortlisted for the eight edition of PREMIO COMBAT PRIZE and the recommended artists list who will be published on the catalogue.
Selection held by: Walter Guadagnini (direttore CAMERA, Torino, curatore Festival Fotografia Europea, Reggio Emilia), Stefano Taddei (critico e curatore indipendente), Lorenzo Bruni (critico e curatore indipendente), Lorenzo Balbi (curatore Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino), Francesca Baboni (critico e curatore indipendente), Elio Grazioli (critico e docente di storia dell’arte contemporanea e della fotografia, curatore Festival Fotografia Europea, Reggio Emilia), Andrea Bruciati (direttore Villa d'Este e Villa Adriana).

Leggi tutto: Shortlisted in 2017 Combat Prize

Arte Contro La Corruzione - Casa Testori - Novate Milanese

Opening: sabato 8 aprile 2017, ore 18:00

Arte contro la corruzione - casa testori - novate milanese

Dopo i tre incontri ospitati al Teatro Franco Parenti, il progetto “arte CONTRO la corruzione” approda a Casa Testori con una mostra che è anche una scommessa: come può l’arte sollecitare l’attenzione e sensibilità civile attorno ad un tema cruciale per la qualità della vita delle persone? Come dimostra il recente World Happiness Report stilato dall’Onu, la corruzione incide in modo decisivo sulla dimensione di felicità delle persone: i paesi che meno proteggono i cittadini dai meccanismi di corruzione occupano posizioni molto basse, e l’Italia è tra questi.

Leggi tutto: Arte Contro La Corruzione - Casa Testori - Novate Milanese

ROSSO FREDDO | Studi Festival #3 - Milano

14 – 18 marzo 2017
FOCUS ON: 15 marzo 2017 dalle ore 18:00
via Piranesi 25, Milano EST

rosso freddo invito

Davide Allieri, Mattia Barbieri, Francesco Fossati, Sophie Ko, Monica Mazzone, Danilo Vuolo

In occasione di Studi Festival 2017, lo studio di Monica Mazzone e Mattia Barbieri ospita la mostra ROSSO FREDDO, un progetto espositivo che pone una riflessione sull’atto compositivo, indagandone, attraverso la ricerca degli artisti invitati, gli aspetti che definiscono l’identità di questa azione spesso manifesta in un tempo di confine della volontà creativa.

Leggi tutto: ROSSO FREDDO | Studi Festival #3 - Milano

Paradossi – Project Corner - Complesso Museale Santa Giulia - Brescia

Opening: giovedì 2 febbraio 2017, ore 12:00

Francesco Fossati, PARADOX 05, 2014, terracotta, 20 x 25 x 12 cm

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Brescia è lieto di presentare Paradossi, progetto espositivo personale di Francesco Fossati a cura di Team Cäef all’interno del project corner del Complesso Museale di Santa Giulia a Brescia.

Leggi tutto: Paradossi – Project Corner - Complesso Museale Santa Giulia - Brescia

FalseFriend [Martin] at Das KloHäuschen - Munich

Bergfest Samstag, 20. August 2016 . 21:00-23:00 Uhr

Francesco Fossati, FalseFriend [Martin], detail

Das KloHäuschen is glad to present FalseFriend [Martin], first solo show in Germany by Italian artist Francesco Fossati (1985).

FalseFriend [Martin] is a short term installation that will be shown on the facade of KloHäuschen. The work consists in a Carrara marble commemorative plaque on which is narrated a never happened, but plausible, event. This fiction ideally connects the space with the life of one of the most relevant German artist of the XX century, Martin Kippenberger. This parallel cultural history has the purpose of redefine the identity of the space situated in a monument of the city of Munich, giving to it a special affinity with recent contemporary art history.

Leggi tutto: FalseFriend [Martin] at Das KloHäuschen - Munich

CONTEXTO 2016, EDOLO, VALCAMONICA

OPENING: 2 LUGLIO ORE 16:00
1 LUGLIO – 8 SETTEMBRE

contexto 2016, edolo, valcamonica

Edolo presenta la 2ª edizione di Contexto, progetto diffuso nel centro storico del paese attraverso installazioni context-specific, progetti di residenza per artisti, lecture e visite guidate notturne.
Gli artisti sono stati invitati dai curatori di Casa Testori: Marta Cereda, Davide Dall’Ombra e Giuseppe Frangi i quali hanno prediletto il lavoro di autori che affrontano tematiche come il ruolo dello spettatore e la contaminazione dei linguaggi e dei contesti.  
Adriana Albertini, Davide Baroggi, Andrea Bianconi, Paolo Brambilla, Andrea Bruschi, Monica Carrera, Emma Ciceri, Massimo Dalla Pola, Francesca Damiano, Emanuele Dottori, Francesco Fossati, Andrea Fiorino, Riccardo Gavazzi, Dario Goldaniga, Julia Krahn, Marina Lo Russo, Mauro Maffezzoni, Matteo Maino, Fulvia Mendini, Piero 1/2Botta, Matteo Negri, Luca Petti, Domenico Pievani, Michela Pomaro, Davide Rivalta, Anna Turina, Aleksander Veliscek, Giulio Zanet.

Leggi tutto: CONTEXTO 2016, EDOLO, VALCAMONICA

New Public Project for Parco Nord Milano and Casa Testori

Opening: 12 Giugno 2016 ore 16:00
Parco della Balossa - via Ghandi, Cormano (MI)

Parco Balossa - Parco Nord Milano 

Domenica 12 Giugno alle ore 16.00 Casa Testori e Parco Nord Milano, in collaborazione con il Comune di Novate Milanese e il Comune di Cormano, inaugureranno l’installazione permanente Fake History di Francesco Fossati con cui l’artista ha vinto il Concorso Artistico Parco della Balossa, promosso all’interno del progetto Botanica.

L’opera di Fossati si compone di due targhe commemorative in marmo di Carrara sulle quali sono incisi i testi che raccontano due avvenimenti, inventati ma plausibili, che uniscono idealmente la storia del Parco Agricolo con quella di due personaggi della cultura del secolo scorso. I soggetti delle storie sono stati concepiti dall’autore a seguito di una serie di incontri e interviste ad alcuni abitanti del territorio che, in maniera diversa, per questioni professionali o sentimentali, hanno legato le loro vite a quella della “Balossa”.

Leggi tutto: New Public Project for Parco Nord Milano and Casa Testori

Convivio – Corner il crepaccio - Milan

Opening 7 Giugno 2016 ore 19:00 (solo su invito)
Dall’ 8 al 12 Giugno, dalle 10:00 alle 22:00, FieraMilanoCity Pad 0 Ingresso Gate 3 (ingresso libero)

convivio, milano

Leggi tutto: Convivio – Corner il crepaccio - Milan

Die Neue Künstliche Konzeption at Dimora Artica, Milan

FRANCESCO FOSSATI + STEFANO SPERA
Opening tuesday 15th march 2016 from 18.00 to 21.00
until saturday 9th april

Francesco Fossati and Stefano Spera, Y.K. tools, 2016

 

Leggi tutto: Die Neue Künstliche Konzeption at Dimora Artica, Milan

new book published

E IL TOPO – Un Manifesto Topista
Postmedia Books e Museo Nivola sono lieti di annunciare l’imminente uscita del libro scritto dai membri del collettivo & IL TOPO

libro E IL TOPO + Postmedia Books + Museo Nivola

Leggi tutto: new book published

FalseFriends – Solo Show at Cantina Montone

Inaugurazione mostra: sabato 12 settembre 2015 ore 18:00
Apertura speciale, Undicesima Giornata del Contemporaneo - AMACI, 10 ottobre 2015, ore 10-19

cantina montone è lieta di annunciare FalseFriends, un progetto speciale di Francesco Fossati. La mostra, che aprirà al pubblico dal 12 settembre al 14 ottobre 2015, presenta unʼopera ideata appositamente per lo spazio espositivo che al termine della mostra diventerà permanente.

invito cantina montone

Lʼevento ha ricevuto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee, il programma di patrocinio della Fondazione e del Museo Madre volto al riconoscimento e alla promozione dʼiniziative culturali o artistiche particolarmente meritevoli di considerazione, ha il Patrocinio morale dellʼAccademia di Belle Arti di Napoli e della Città di Montoro ed è organizzato in collaborazione con E Il Topo Artist-run Magazine e Pro Civis Montoro.

Leggi tutto: FalseFriends – Solo Show at Cantina Montone

LOCUS, LOCI A MAGRE SPONDE FESTIVAL 2015

4.5.6 Settembre 2015 – Villa Terzoli, Brebbia (VA)

Locus Loci, Villa Terzoli, Brebbia, Magre Sponde Festival

Chiara Balsamo, Filippo Berta, Francesco Fossati, Domenico Mangano, Matteo Mezzadri, Andrea Nacciarriti e Iva Kontic

Leggi tutto: LOCUS, LOCI A MAGRE SPONDE FESTIVAL 2015

Forum Nazionale di Scultura Contemporanea - Carrara

E’ Francesco Fossati il vincitore della prima edizione del Forum indetto dalla Federazione Italiana Club e Centri Unesco, dal Club Unesco “Carrara dei Marmi”, realizzato grazie alla collaborazione degli Storici Laboratori Artistici Nicoli di Carrara.

Francesco Fossati, Oscar Wilde (dalla serie Fake History), 2015, 80 x 50 x 3 cm, targa in marmo di carrara e incisione verniciata

Fossati è stato selezionato dalla giuria preseduta da Michelangelo e Maria Pistoletto e composta da Laura Cherubini (vicepresidente Museo MADRE Napoli), Giacinto Di Pietrantonio (direttore mueso GAMeC di Bergamo), Silvia Evangelisti (Docente dell’Accademia di Belle Arti e dell’Università degli studi di Bologna), Marco Enrico Giacomelli (caporedattore Artribune), Lucilla Meloni (direttore Accademia di Belle Arti di Carrara), Francesca Alix Nicoli (direttore Laboratori Artistici Nicoli), Marco Pierini (docente Accademia di Belle Arti di Carrara), Giancarlo Politi (direttore Flash Art), Angelo Zubbani (Sindaco di Carrara) e Maria Paola Azzario Chiesa (presidente Federazione Nazionale centri e Club Unesco).

Leggi tutto: Forum Nazionale di Scultura Contemporanea - Carrara

Effetto Venturi | Ugo La Pietra | Museo del Novecento Milano

21 maggio 2015 | dalle ore 10.00 alle 18.00, Museo del Novecento, Milano

Nascita della disciplina “Abitare la città”

Ugo La Pietra - Effetto Venturi - Museo del Novecento - Peep Hole

Artisti e Designer partecipanti: Annalisa Deligia, Bianca Stoppani, Maria Giovanna Drago, Davide Stucchi, Elena Mazzi, Alice Pedroletti, Pietro Bonfanti, Luca Bertoldi, Chiara Pergola, Nadia Galbiati, Pier paolo Luvoni, Sergio Racanati, Casali Roubini, Lucia Leuci, Simona Sanvito, Sara Enrico, Federica Ferzoco, Chiara Trivelli, Cleo Fariselli, Francesco Fossati, Giulia Frassineti, Filippo Foschi, Davide Allieri, Viola Acciaretti, Daniele Maffeis.

Leggi tutto: Effetto Venturi | Ugo La Pietra | Museo del Novecento Milano

Chunk - Sala Ss. Filippo e Giacomo - Brescia

Inaugurazione sabato 23 Maggio 2015 alle ore 18.00

chunk

Team Cäef, Alessandro Mancassola e Domenico Quaranta hanno selezionato le opere degli artisti: Amedeo Abello, Valerio Balzano, Jacopo Belloni, Viviana Bertanza, Laura Bianco e Hanna Thomschke, Stefano Comensoli e Nicolò Colciago, Luigi Di Bella, Francesco Fossati, Roberta Garbagnati, Luca Loreti, Valerio Manghi, Orestis Mavroudis, Tommaso Mori, Marco Noris, Borja Rodriguez Alonso, Javier Velàzquez Cabrero, Marc Vilanova, Arianna Zannoni e Giulia Zappa.

Leggi tutto: Chunk - Sala Ss. Filippo e Giacomo - Brescia

Avere fame di vento at The Workbench - Milan

PROGETTO ITALIANO N. 3
A cura di Pietro Di Lecce
Vernissage il 26 marzo dalle ore 18:30

Progetto Italiano 03

27 marzo  / 14 aprile 2015
Dal lunedì al venerdì dalle ore 10:30 alle ore 18:00 solo su appuntamento

Giulio Delvè, Francesco Fossati, Claudia Losi, Federico Maddalozzo, Igor Muroni, Franco Nardi, Barbara Prenka, Sebastiano Sofia, Ivana Spinelli, Serena Vestrucci.

Leggi tutto: Avere fame di vento at The Workbench - Milan

senza oro né rame - STUDI FESTIVAL 2015

senza oro ne rame - studi festival

© Berenice Abbott

10 —15.02.15

opening: martedì 10 febbraio, dalle ore 18 alle ore 21
c/o via Pantelleria 5, Milano

Andrea Cerutto  /  Claudio Corfone  /  Gianni Di Rosa  /  Francesco Fossati  /  Michele Guido  /  Lucia Leuci  /  Andrea Magaraggia  /  Serena Porrati  /  Emanuela Rizzo  /  Adam Thompson

Leggi tutto: senza oro né rame - STUDI FESTIVAL 2015

Vetrina at SOAP - Milano

Inaugurazione: 10 febbraio ore 21.00 - 24.00
Apertura mostra: 11 - 12 febbraio 2015 dalle 15.00 alle 20.00

Vetrina di studi #01 Milano at SOAP flyer

Leggi tutto: Vetrina at SOAP - Milano

Un rêve d’éternité - Frac Bretagne - Rennes

Vernissage le vendredi 12 décembre 2014 à 18h30

Frac Bretagne invitation

Genèse, réalisation, présentation publique, chaque œuvre contient sa propre histoire du temps. Les œuvres réunies dans l’exposition y ajoutent une strate supplémentaire, la dimension temporelle qui en constitue le cœur.

Leggi tutto: Un rêve d’éternité - Frac Bretagne - Rennes

GIOVANI SCULTORI ALLA PERMANENTE

Inaugurazione Giovedì 20 Novembre 2014 alle ore 18.30
Museo della Permanente, Milano

Francesco Fossati, #035 (dalla serie ""sculture""), 2013, terracotta, 21 x 18 x 12 cm

La Permanente inaugura la mostra GIOVANI SCULTORI ALLA PERMANENTE – I edizione concorso “Liliana Nocera”, nella quale sono esposte le opere e i progetti dei 28 artisti selezionati dalla giuria composta da Giandomenico Di Marzio, giornalista de Il Giornale e critico d’arte, Alberto Ghinzani, scultore e Direttore del Museo della Permanente, Luca Gregotti, imprenditore e collezionista, Massimo Pellegrinetti, scultore e direttore del Dipartimento di scultura dell’Accademia di Brera di Milano, Francesco Poli, critico d’arte e curatore internazionale.

Leggi tutto: GIOVANI SCULTORI ALLA PERMANENTE

Shortlisted at Premio Lissone

Sabato 25 Ottobre ore 18.30
Giuria: Sergio Breviario, Alberto Garutti, Volker W. Feierabend, Federico Luger, Giuseppe Pero, Remo Salvadori e Alberto Zanchetta

Francesco Fossati, Some Shapes in Some Spaces, detail, 2014

Dal 25 ottobre al 30 novembre il MAC espone le opere dei finalisti del PREMIO LISSONE 2014, concorso internazionale rivolto ai giovani artisti under 35. Tra le pratiche che connotano gli sviluppi pittorici più attuali è stata inserita la “pittura espansa”, elemento di novità che contraddistingue l’edizione di quest’anno. Per la prima volta è stato istituito un Comitato di selezione che affiancherà la Giuria ufficiale nell’assegnare il Gran Premio per la pittura, il Premio della Critica e svariati altri premi acquisto.

Leggi tutto: Shortlisted at Premio Lissone

PRIÈRE DE TOUCHER 3 at MARS, Milan

A cura di Ermanno Cristini e Giulia Brivio
Mercoledi 15 Ottobre 2014 dalle ore 18

MARS Ermanno Cristini, Giulia Brivio

Leggi tutto: PRIÈRE DE TOUCHER 3 at MARS, Milan

Shortlisted at Como Contemporary Contest 2014

Inaugurazione mostra finialisti: venerdì 17 ottobre ore 18.00
S. Pietro in Atrio, Via Odescalchi 3, Como

sometimes I think about Pyongyang (Detail)

La giuria – composta da Giacinto di Pietrantonio, critico d’arte e direttore della GAMeC di Bergamo, Rachele Ferrario, storico e critico d’arte contemporanea, docente all’Accademia di Brera, Luigi Ratclif, segretario GAI, Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, Mimmo Totaro, artista e coorganizzatore di Miniartextil Como, Francesca Testoni, coordinatrice del concorso presso l’Assessorato alla Cultura ed esperta in arte contemporanea – ha vagliato 313 candidature, giungendo a una selezione di 20 artisti, con opere che spaziano dalla pittura alla fotografia, dall’installazione/scultura alla video arte e al libro d’artista.

Leggi tutto: Shortlisted at Como Contemporary Contest 2014

"INDEPENDENCIA!" at PAN - Naples

PAN – Palazzo delle Arti di Napoli
Inaugurazione 5 luglio 2014, ore 17:00

sometimes I think about Caracas - detail

Il Palazzo delle Arti di Napoli e il Consolato Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli hanno organizzato la mostra “Independencia!”, un progetto espositivo che raccoglie venti opere a carattere fotografico realizzate da autori italiani.

Leggi tutto: "INDEPENDENCIA!" at PAN - Naples

Mantegna Cercasi at Casa Del Mantegna - Mantova

Venerdì 27 Giugno 2014 ore 17.00
CASA DEL MANTEGNA - Mantova

francesco fossati, empty square (detail), 2013, magazine bindings, nails and glue

Il 27 Giugno presso la Casa del Mantegna a Mantova inaugura la mostra “Mantegna Cercasi”, progetto espositivo curato da Francesca Baboni, Stefano taddei e Alberto Maria Martini, promosso da Camera di Commercio e Confcommercio Mantova con la collaborazione della Provincia di Mantova e il patrocinio del Comune di Mantova. La mostra è divisa in due sezioni e raccoglie i lavori di sessanta artisti under 35 provenienti da Italia, Cina, Colombia, Bulgaria e Slovenia.

Leggi tutto: Mantegna Cercasi at Casa Del Mantegna - Mantova

HOME EDITION at Palazzo Isimbardi - Milan

E IL TOPO RED LETTER HOME EDITION
Palazzo Isimbardi - Corso Monforte, Milano
Martedì 24 Giugno 2014, 16.00 | 20.00

E IL TOPO RED LETTER HOME EDITION - Palazzo Isimbardi - Milano

Martedì 24 Giugno 2014, dalle ore 16.00 alle 20.00, presso Palazzo Isimbardi a Milano, si terrà la mostra “E IL TOPO RED LETTER HOME EDITION”, progetto espositivo a cura di Mattia Barbieri e ideato con la collaborazione di Francesco Fossati e Monica Mazzone.

Leggi tutto: HOME EDITION at Palazzo Isimbardi - Milan

Extradelicato 2

Sabato 31 Maggio 2014 | ore 18.00
via privata Pantelleria 5 Milano

Extradelicato 2, illustration by Elisa Macellari

Alessandro Di Pietro, Mattia Barbieri, Ornaghi & Prestinari, Luca Pozzi, Marco Andrea Magni, Francesco Fossati, Jacopo Rinaldi, Silvia Mariotti, Patrizia Emma Scialpi, Claudio Corfone, Lorenzo Morri, Rebecca Moccia, Francesco Locatelli*, Elisa Macellari, Monica Mazzone, Luca De Angelis, Gianni Di Rosa, Andrea Magaraggia, Luigi Massari, Marco Di Pietro, Marzia Corinne Rossi
* con Cecilie Hjelvik Andersen

Leggi tutto: Extradelicato 2

PROGETTO ITALIANO N. 1 - Dimora Artica

“LA CONCEZIONE COSMOLOGICA DANTESCA”
A cura di Pietro Di Lecce
Inaugurazione: mercoledì 21 maggio 2014 ore 18.30

""sculture"" dettaglio

dal 21 maggio al 21 giugno 2014
DIMORA ARTICA, via Matteo Maria Boiardo 11 – Milano (MM1 Turro)
Artisti: Paola Angelini, Erica Battello, Arianna Carossa, Lia Cecchin, Matteo Fato, Francesco Fossati, Franco Nardi, Luca Pozzi, Mario Scudeletti, Stefano Serusi e Špela Volčič.

Leggi tutto: PROGETTO ITALIANO N. 1 - Dimora Artica

Il Collasso Dell’Entropia/Zwei - MAC Lissone

Opening Sabato 10 Maggio ore 18:30

museo arte contemporaea di Lissone

Nuove opere e interventi installativi studiati appositamente per il MAC di Lissone arricchiscono il secondo appuntamento de Il collasso dell’entropia.

Leggi tutto: Il Collasso Dell’Entropia/Zwei - MAC Lissone

Vertical Depth at MARS Milan Artist Run Space

Mercoledì 05 Marzo 2014
dalle ore 18.00 alle 21.00

Fossati Sbrana Tassinari at MARS - Flyer

MARS presenta Vertical Depth, una mostra tripersonale di Francesco Fossati, Dario Sbrana e Cristiano Tassinari, ideata per la riapertura 2014 dello spazio espositivo.

Leggi tutto: Vertical Depth at MARS Milan Artist Run Space

Confronti at BAF 2014 - Bergamo

Inaugurazione venerdì 10 gennaio 2014 ore 18.00confronti - bergamo arte fiera 2014 - galleria cart

Nell'ambito di Bergamo Arte Fiera 2014 Galleria Cart presenta Confronti, un progetto espositivo basato sul dialogo intergenerazionale tra artisti affermati e giovani artisti italiani che negli ultimi anni hanno collaborato in maniera diversa con la galleria di Monza. Lavori di medio e grande formato di artisti consolidati sono accostati a opere di piccolo formato dei giovani artisti. I confronti si basano su logiche diverse che scaturiscono da sensibilità comuni, visioni, attitudini o semplicemente da coincidenze stilistiche.

Leggi tutto: Confronti at BAF 2014 - Bergamo

CoworkingProgress Book Launch

Il 7 novembre alle 10.30, nell’Aula Magna dell’Assessorato allo Sviluppo economico, Lavoro, Università e Ricerca – in Via D’annunzio 15 (Milano), si terrà la presentazione del libro “Coworking Progress – Il futuro è arrivato” di Innovatori Visionari & Riccardo Valentino.

coworking project

Il cambiamento continuo del mondo in cui viviamo tocca tutti gli aspetti del nostro quotidiano, ed in particolar modo quelli legati alla realtà lavorativa. Proprio una di queste innovazioni è al centro del volume: il coworking.

Leggi tutto: CoworkingProgress Book Launch

DISPLACE at Museo di Arte Contemporanea of Lissone

FRANCESCO FOSSATI & ANDREA MAGARAGGIA
A CURA DI ALBERTO ZANCHETTA

INAUGURAZIONE
sabato 14 settembre ore 18:00

Displace | Francesco Fossati | Andrea Magaraggia | MAC Lissone | detail

Il MAC di Lissone è lieto di annunciare l'inaugurazione di Displace, la prima mostra personale in un Museo Italiano di Francesco Fossati (1985) e di Andrea Magaraggia (1984).

Leggi tutto: DISPLACE at Museo di Arte Contemporanea of Lissone

Upokeimenon [sott'acque] | DolomitiContemporanee

Inaugurazione, sabato 21 settembre, ore 18.00 (Casso)
a cura di Gianluca D’Incà Levis in collaborazione con Michela Lupieri

dolomiti contemporanee invito

Sabato 21 settembre, una nuova esposizione collettiva verrà inaugurata nello Spazio espositivo di Casso (Pn).

Leggi tutto: Upokeimenon [sott'acque] | DolomitiContemporanee

Studi Aperti at Museo Tornielli

5 6 7 luglio 2013 – Ameno (NO)
a cura di Giorgio Caione e Francesca Gattoni

studi aperti
Ritorna il consueto appuntamento con le espressioni multiformi della contemporaneità grazie alla nona edizione di Studi Aperti. Arts festival, promosso da Asilo Bianco, in programma dal 5 al 7 luglio 2013.

Leggi tutto: Studi Aperti at Museo Tornielli

Errors Allowed - Mediterranea 16 Young Artists Biennial – Ancona Mole Vanvitelliana

from June 6th until July 7th 2013

Mediterranea 16 Young Artists Biennial is focusing on regimes of knowledge and mechanism of formation in the field of art, but also reflecting upon these processes in the wider society. Starting from the study of informal strategies of learning and self-education practices, the curatorial team proposes three different ways of dealing with the subject:

mediterranea 16

- an exhibition comprising visual arts, performances, screenings and music. The exhibition is envisioned as a fluctuating form, an experimental ground, interconnecting visual and performative arts (and music), yet spatially dominant segment of the Biennial. The artists will be selected through an open call that will be launched in November and distributed through various channels in the partner countries and beyond.

Leggi tutto: Errors Allowed - Mediterranea 16 Young Artists Biennial – Ancona Mole Vanvitelliana

Acqua a cura di Carles Marco

26 maggio-9 giugno 2013
Inaugurazione domenica 26 maggio dalle ore 18:00 fino e oltre il tramonto presso il vivaio Cioncolini di Montevarchi

Francesco Fossati, senzatitolo, 2013, Veduta dell'installazione presso Acqua, acrilico e vernice alchilica su legno e palma, 120 x 90 cm

L’associazione Montevarchi Arte, con il supporto del Comune di Montevarchi e il patrocinio della Regione Toscana, è lieta di presentare la mostra “Acqua”, curata da Carles Marco, presso i vivai storici: Balestri, Trenti e Cioncolini di Montevarchi.

Questa mostra è il punto di partenza, la prima di una tetralogia sugli elementi fondanti del mondo secondo i classici. L’acqua è nella tradizione ellenica uno dei quattro elementi che costituiscono il mondo. I greci, antichi e straordinari cercatori di conoscenza, individuarono lo stretto rapporto tra acqua e vita. L’acqua è l’elemento intorno al quale si costruisce la vita e nella visione del mondo ellenico è parte dell’intelaiatura di tutta la natura e di ogni cosa presente sulla superficie del mondo. Insieme alla terra, al fuoco e all’aria, è una delle quattro radici di cui anche noi, esseri umani, siamo costituiti. Questa corrispondenza, secondo i vecchi filosofi, ci rende capaci di conoscere e di capire il mondo e noi stessi. L’acqua dunque come veicolo di conoscenza.

Leggi tutto: Acqua a cura di Carles Marco

IRA TRA I TARTARI / Rage among the Tartars

Opening reception 7 pm 15th of May, 2013
Szatyor Gallery, Budapest, Hungary

francesco fossati "untitled" 2008

As part of the Italian Hungarian partnership eve 2013, four artists from Milan: Mattia Barbieri, Francesco Fossati, Francesco Locatelli and Monica Mazzone, let their works going around a concept based on the trope of a palindromé (an expression which can be read onwards and backwards). The opening ceremony of the exhibition which will be placed in the Szatyor Bar and Gallery is going to occur the 15th May 2013 at 7pm. The public has opportunity to visit the special collection until middle of July. The exhibition will display pieces previously produced by the artists in dialogue with new works specially designed for the occasion, the intent is to think about balance and contrast, relationships that are somehow palindromes as past and present, near and far, fragility and concreteness, finding their own way into common reciprocity. The angles of the four artists are diverse, not only in the meaning of artistic aspects but on the technical way as well. They establish a dialogue with different manifestations of the subject, creating a dynamic relation between videos, statuettes, paintings and wood installation.

Exhibiting Artists: Mattia Barbieri, Francesco Fossati, Francesco Locatelli, Monica Mazzone
Opening speech by: Dorka Kaposi curator
The exhibition and video runs from 15th of May to the 14th of July, 2013
More information: https://www.facebook.com/events/373039279475547/
Szatyor Gallery
Address: 36-38 Bartók Béla út. Budapest, 1111 Hungary
Phone: +36 (1) 279 02 91
Website: www.facebook.com/szatyorbar

Claudio Corfone - Lampo Legenda - curated by Francesco Fossati

Domenica 5 Maggio alle ore 18.30 Studio Apeiron è lieto di presentare la personale di Claudio Corfone (Foggia, 1985) intitolata Lampo Legenda.

Claudio Corfone
Il progetto ideato per lo studio comprende una serie di nuovi lavori pittorici e un gruppo di opere recenti mai esposte prima.

Leggi tutto: Claudio Corfone - Lampo Legenda - curated by Francesco Fossati

PUNTI DI FUGA, DOVE SI INCONTRANO LE PROSPETTIVE 02

Roundtable with Vera Dell'Oro, exhibitions director at Brand New Gallery, Milan, Yari Miele, visual artist and member of the board of MARS, Milan, and Monica Villa, founder of the gallery Villa Contemporanea, Monza.

Domenica 5 Maggio 2013 alle ore 20.00 Studio Apeiron presenta la seconda tappa del progetto di Francesco Fossati dal titolo: Punti di Fuga, dove si incontrano le prospettive, una serie di tavole rotonde che hanno come focus il confronto riguardo la pratica artistica contemporanea, approcciato attraverso il punto di vista di professionisti del settore operanti nel contesto locale.

Leggi tutto: PUNTI DI FUGA, DOVE SI INCONTRANO LE PROSPETTIVE 02

Facciamo il punto... riss(e) Varese

inaugurazione domenica 17 marzo 2013 ore 18.00
17 Marzo - 12 Aprile 2013

facciamo il punto... riss(e) Varese
Un progetto artistico a cura di Alessandro di Pietro e Cecilia Guida
con Antonio Barletta, Marco Belfiore, Francesco Bertocco, Graziano Folata, Francesco Fossati, Silvia Hell, Cecilie Hjelvik Andersen, Chiara Luraghi, Yari Miele, Luca Scarabelli, Federico Tosi

Alessandro Di Pietro 15.50
facciamo il punto della situazione?

Cecilia Guida 15.51
ok, ma non sono sicura di conoscerlo. È ancora una mostra?

ADP 15.51
perchè?

CG 15.51
beh, io non sono più il curatore, ho passato il progetto a te…

Leggi tutto: Facciamo il punto... riss(e) Varese

Francesco Locatelli - L'immane Concretezza - curated by Francesco Fossati

Domenica 10 Marzo alle ore 18.30 Studio Apeiron è lieto di presentare la prima personale di Francesco Locatelli (1985) intitolata L'immane concretezza.

Francesco LocatelliPer gli spazi rinnovati dello studio Locatelli ha ideato un progetto che si sviluppa tra la sala principale e quella attigua disegnando un orizzonte che taglia orizzontalmente i due ambienti e sul quale poggiano i più recenti lavori della sua produzione. Una serie di disegni a china su carta esposti ognuno fra due vetri fumé e poggianti su mensole in legno grezzo.

Leggi tutto: Francesco Locatelli - L'immane Concretezza - curated by Francesco Fossati

PUNTI DI FUGA, DOVE SI INCONTRANO LE PROSPETTIVE 01

Roundtable with Alberto Zanchetta, director of MAC Lissone, Matteo Rossini, Fondazione Pietro Rossini Briosco, Calogero Ninotta e Giorgio Viganò, Galleria Cart Monza

Domenica 10 Marzo 2013 alle ore 20.30 Studio Apeiron presenta un progetto di Francesco Fossati dal titolo: Punti di Fuga, dove si incontrano le prospettive, la prima di una serie di tavole rotonde che hanno come focus il confronto riguardo la pratica artistica contemporanea, approcciato attraverso il punto di vista di professionisti del settore operanti nel contesto locale.

Leggi tutto: PUNTI DI FUGA, DOVE SI INCONTRANO LE PROSPETTIVE 01

Non-Specificity of Medium - curated by Simone Frangi

Galleria Cart presenta a FlashArt Event, Milano, una mostra personale di Francesco Fossati a cura di Simone Frangi, dal titolo: Non-Specificity of Medium

Francesco Fossati, Update Required, 2012, vista dell'installazione presso Flash Art Event, Milano, due elementi olio su tela e neon, 170 x 150 cm ognuno, courtesy Galleria Cart, Monza

Francesco Fossati, Update Required, 2012, vista dell'installazione presso Flash Art Event, Milano, due elementi olio su tela e neon, 170 x 150 cm ognuno, courtesy Galleria Cart, Monza


FLASH ART EVENT
Palazzo del Ghiaccio
8 – 10 febbraio 2013
Un meraviglioso evento dedicato alla città di Milano: 55 mostre d’arte contemporanea, proposte dalle più importanti gallerie d’arte italiane con l’altissima selezione curatoriale di Flash Art, unite  nell’esclusiva e inusuale location di Palazzo del Ghiaccio, per un intero week end da dedicare all’arte.

Leggi tutto: Non-Specificity of Medium - curated by Simone Frangi

interview by Michela Moro - Cool tour Arte - Rai 5

Estratto dell'intervista andata in onda su Rai5 il 16 Febbraio di Michela Moro a Calogero Ninotta (Galleria Cart, Monza) e Francesco Fossati in occasione della partecipazione a FlashArt Event, Milano

COOL TOUR

Premio Lissone 2012

Dal 15 dicembre 2012 al 27 gennaio 2013 il Museo d'Arte Contemporanea di Lissone espone le opere degli artisti finalisti del PREMIO LISSONE 2012, concorso internazionale rivolto ai giovani artisti under 35, dal 2006 a cadenza biennale con il Premio Lissone Design.

premio lissone 2012

La mostra è patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Regionale, Regione Lombardia, Provincia di Monza e della Brianza, Consolato Generale della Repubblica Federale di Germania, Consolato Generale della Repubblica Popolare in Cina e Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi a Milano.
 
Nel mese di novembre, una giuria tecnica presieduta da Alberto Zanchetta, nuovo direttore artistico del Museo lissonese, e costituita da note personalità operanti nel settore dell'arte (Enzo Cannaviello, gallerista d'arte e membro del Consiglio Direttivo della Galleria Nazionale di Sofia; Antonio M. Coppola, collezionista d'arte contemporanea e fondatore dela collana "SOLO"; Giovanna Forlanelli, direttrice della casa editrice Johan & Levi di Monza; Ermes Meloni, figlio di Gino Meloni e direttore artistico dell'associazione Famiglia Artistica Lissonese) ha valutato tutti i materiali pervenuti dai 171 artisti partecipanti.

Leggi tutto: Premio Lissone 2012

nabavsbrera - il crepaccio - milano

Ott. 23, 2012
7 p.m. - 10 p.m.

il crepaccio

Il Crepaccio è -letteralmente- una vetrina per artisti emergenti. In tempi di crisi e austerità le occasioni per mettersi in mostra vanno reinventate. Il Crepaccio è un anfratto nel sistema senza aspirazioni commerciali ma con velleità esibizioniste. Pura visibilità sull'orlo del baratro.

Cecilia Dossan | Graziano Folata | Francesco Fossati | Rada Kozelj | Sara Sam | Emre Baloglu | Nicolò Colciago | Daniele Marzorati | Chiara Paleari | Davide Serpetti

IL CREPACCIO
Via Lazzaro Palazzi 19, 20124 Milano
 

Francesco Fossati at Galleria Cart, Monza

Inaugurazione : sabato 13 ottobre 2012 ore 18,00 - 21,00
Fino al 24 novembre 2012
Martedi – Sabato : Ore 15,30- 19,30

francesco fossati at galleria cart

La GalleriaCart riprende l’attività autunnale presentando la prima mostra personale dell’artista Francesco Fossati (Carate Brianza, 1985) negli spazi di Via Sirtori a Monza ; un’esposizione articolata con oltre cinquanta lavori tra pitture, sculture e fotografie che sintetizzano gli ultimi tre anni della ricerca dell’artista.

Leggi tutto: Francesco Fossati at Galleria Cart, Monza

COORDINATE ELLITTICHE careof Milano

Autori intercettati da Bruno Muzzolini
13.09.2012 > 27.10.2012

coordinate ellittiche

Un progetto in due tappe.

#1. inaugurazione giovedì 13 settembre 2012 ore 18.30
con opere di Luca Abate, Lucia Barbagallo, Luca Bolognesi, Arianna Ferrari, Francesco Fossati, Petrit Halilaj, KKS, Iva Kontic, Luca Lomonaco, Orestis Mavroudis, Marco Secondin, Emilia Skarnulyte, Fani Zguro

#2. inaugurazione martedì 2 ottobre 2012 ore 18.30
con opere di Stefano Cozzi, Lucie Decker, Derek Maria Francesco Di Fabio, Alessandro Di Pietro (in collaborazione con Andrea Zucchi), Stefano Etter, Bianca Fasiolo, Jessica Gaudino, Valentina Monti, Anna Mostosi, Marco Noris, Jessica Russo

Coordinate ellittiche è un progetto di Careof Docva che presenta il lavoro di giovani autori dell'Accademia di Belle Arti di Brera di Milano intercettati da Bruno Muzzolini.
La mostra nasce in un territorio ricco di sollecitazioni che si è creato, negli anni, intorno al corso di Digital Video dell’artista e docente Bruno Muzzolini.
I lavori in mostra raccontano le dinamiche che si sono determinate in un clima di scambio reciproco e verifica costante, che prosegue in alcuni casi anche a distanza di anni e a studi terminati.
Nel loro insieme le opere video esposte disegnano un orizzonte fluttuante, versatile e sensibile a sollecitazioni trasversali, definendo le possibilità di un linguaggio articolato in continua ebollizione.

Leggi tutto: COORDINATE ELLITTICHE careof Milano

Extradelicato at Studio Corfone

Inaugurazione 29 giugno ore 18.00
Via Privata Pantelleria, 5 - Milano

extradelicato 2012 

Google ci dice che i primi risultati collegati a questa parola sono riferiti allo shampoo.
Un'attitudine che non pretende di diventare forma, ma incontro nella propria pratica d'arte. L'approccio è quello indicato nel titolo, in controtendenza alla politica dell'occupazione dove il luogo e l’ambiente assumono uno sguardo critico. Cosa può generare l’agitazione?
Extradelicato è una cosa forte? Cioè, esprime qualcosa di resistente nella sua delicatezza.
Ha una dimensione tattile, ma anche una dimensione morale. Qualcosa che ha a che vedere con la gentilezza.
Extra è qualcosa in più, il lavoro è sempre su quel qualcosa in più, qualcosa di straordinario.
C'è differenza tra fragile ed extradelicato?
Certo, ma extradelicato vuole proprio colmare o cercare un terreno per questa fragilità. Un'esperienza comune condivisa. Ma nella massima cooperazione, accettazione e amicizia.
Bisogna imparare ad essere ancora una volta più cauti del necessario, mentre si cammina sul confine, quando si promette la felicità.
E' un campo di pallavolo, dove al posto dei giocatori e della palla ci sono solo pietre. La foto sembra quella di un quotidiano di cronaca, ma il colore rosa riporta alla memoria il giornale dello sport.
Danilo Vuolo, Francesco Fossati, Claudio Corfone, Silvia Negrini, Marco Andrea Magni, Jaya Cozzani, Monica Mazzone, Andrea Magaraggia, Marco Pagliardi, Emanuela Rizzo, Agnese Guido, Mattia Barbieri, Francesco Locatelli, Gianni Di Rosa.

Extradelicato 
Lun-Ven 15.30-19.30 o su appuntamento

http://www.undo.net/it/mostra/142910

Un certain regard - Galleria Cart

Inaugurazione 12 maggio 2012 ore 18.30

Francesco Fossati, #001 (dalla serie ""sculture""), 2012, terracotta

Dopo Duchamp non esiste una definizione di arte che valga una volta per tutte. L'arte muta e le trasformazioni sono così radicali da esibire anche opere che sembrano estranee al mondo dell'arte : numerossime sono le forme assunte oggi dall'arte contemporanea e talvolta in contraddizione tra loro. Rimane al centro il problema di commutare l'esperienza artistica (il vissuto e la visione personale)in rappresentazione, nella varietà dei mezzi, dei procedimenti e dei materiali : spesso le cose, nella loro essenza, non sono come appaiono e le spiegazioni non rivelano appieno il mistero.Leggere "l'opera d'arte" vuol dire interpretare, comprendere, spiegare; non soffermarsi cioè solo al'immagine - spesso riconoscibile- ma entrare nei significati dell'opera e nell'insieme dei suoi elementi: colmare lo scarto tra ciò che vediamo e la trama dei propositi da cui è avvolta.
Il mistero dell'opera d'arte è costituito dalla sua realtà che insieme si svela e si nasconde, che racchiude un "quid" di indeterminatezza costituito da sensazioni, emozioni, allusioni, citazioni, visibile e invisibile. Un insieme di esperienze conoscitive e sensoriali che assicurano vitalità e concretezza all'opera,un'energia strisciante che sopravvive al momento creativo.
"Un certain regard" è un parziale tentativo di descrivere uno stato fluido, imprevedibile, un momento non solidificato di esperienze in divenire; con un occhio di riguardo al diverso, all'indecifrabile e non-convenzionale : una sfida ad appropriarsi di linguaggi differenti, analizzando il problema delle intenzioni, indagando la misura analitica del pensare, scoprendo il retroterra emozionale,letterario e filosofico e talvolta le relazioni tra arte e scienza: quasi una apologia del metodo.
Privilegiata in questa rassegna è la scelta dei materiali anomali: carta,stoffa, ferro, creta, legno,silicone, gesso, elementi naturali, creta e acqua.
Opere di : Stefano Arienti - Alessandro Biggio - Francesco Fossati - Eva Marisaldi - Sabrina Mezzaqui -Luisa Rabbia - Alberto Scodro - Patrick Tuttofuoco
 

Galleria Cart
via Sirtori, 7 - Monza (MB)
Orario: mar-sab 15.30-19.30
http://www.galleriacart.it/

Déjà Made/Ready Vu a cura di Nicola Cecchelli

Palazzo Appiani
Piazza Bovio, Piombino
opening: 7 Aprile 2012 H. 18. 00
fino al 21 Aprile 2012

deja made / ready vu

Artisti Invitati:
Gian Pietro Arzuffi, Gianluca Becuzzi, Gabriele Di Matteo, Francesco Fossati, Franco Menicagli, Paolo Meoni, Saverio Mercati, Pino Modica, Silvia Negrini, Marco Pagliardi, Lapo Simeoni, Paolo Vegas.

Sogno o son desto? A Piombino va in scena la visionarietà di dodici artisti che propongono la loro particolare visione del mondo quotidiano. Per non guardare più con occhi normali. Come la visionarietà è elemento fondante di ogni attività artistica, così l'artista per eccellenza è colui che sa guardare con occhi singolari la realtà circostante. Anche quando riproduce fedelmente il dato reale, opera, pur sempre, un atto d’intima rappresentazione.
Il curatore Nicola Cecchelli, in occasione della XX° Edizione di Visionaria International Film Festival, coglie il pretesto per solleticare i nostri canali percettivi e amplificarli di riflesso, cavalcando l'onda della fervida creatività dei dodici artisti invitati.

È stato scelto un titolo evocativo - Déjà Made/Ready Vu Visioni, Vertigini e Ritorni - per battezzare la mostra di arte contemporanea che inaugurerà sabato 7 aprile 2012 a Piombino nelle storiche sale di Palazzo Appiani, conosciuto dai livornesi come Palazzo Vecchio, e nell'altrettanto suggestiva cornice del Rivellino, sorto come baluardo della “Porta a terra” a difesa della città marittima.

Leggi tutto: Déjà Made/Ready Vu a cura di Nicola Cecchelli

Un mese con E IL TOPO at Careof DOCVA, Milan

e il topo

E IL TOPO, in collaborazione con Careof DOCVA, Milano, SUPPORTICO LOPEZ, Berlino e White Box, New York è lieto di annunciare l'imminente uscita di Re-Birth, il dodicesimo numero della rivista. La presentazione al pubblico è prevista il 27 marzo al termine di Un mese con E IL TOPO: un programma di appuntamenti ideati dalla redazione, operativa dal 29 febbraio al 27 marzo 2012 all'interno dello spazio espositivo di Careof.

Leggi tutto: Un mese con E IL TOPO at Careof DOCVA, Milan

Volume 2 a cura di Olga Gambari

Dal 5 novembre 2011 al 31 gennaio 2012
Presso lo spazio VANNI a Torino | Baricole, via Maria Vittoria 15
Opening: Sabato 5 novembre dalle ore 18.

francesco fossati, hippy architecture volume 2, 2011


Francesco Fossati e' il vincitore della terza edizione del premio promosso da Vanni occhiali con il patrocinio del GAI. Il suo progetto di mostra e' stato selezionato dalla critica Olga Gambari per esposizione a Torino durante la settimana dell'arte contemporanea.
La motivazione della scelta: “Il premio è andato a Francesco Fossati, per il lavoro sviluppato sulla pelle dello spazio, che entra a far parte della sua installazione, ne assorbe i colori e ne incorpora le immagini. Il giovane artista nel suo progetto è riuscito ad aprire la dimensione pittoria e installativa, creando un meccanismo che avvolge anche lo spettatore, non più frontale ma interno al lavoro. E’ un’idea di pittura che si fa anche fotografia, scrittura. Un visione dinamica dell’arte visiva”.
A corredo della mostra il concorso prevede un premio acquisto e la realizzazione del catalogo della mostra.

www.vanniocchiali.com

Un'Opera per il Castello - Castel Sant'Elmo - Napoli

CASTEL SANT’ELMO – CONCORSO GIOVANI ARTISTI  2011
Un'Opera per il Castello  
“Questo lo saprei fare anch’io. Il contemporaneo ricerca il suo pubblico”


Francesco Fossati, Follow me without exceptions, 2011

Si è conclusa la fase di valutazione dei 112 progetti dei giovani artisti ammessi alla prima edizione del Concorso “un’Opera per il Castello”.
La giuria del Concorso, nominata dal Soprintendente per il Polo museale di Napoli Fabrizio Vona, composta da: Angela Tecce, Direttore Castel Sant’Elmo, Responsabile del procedimento con funzione di Presidente - Maria Grazia Bellisario, Direttore del Servizio V della Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte contemporanee del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Katia Fiorentino, Funzionario Soprintendenza per il PSAE e per il Polo Museale della città di Napoli a  Castel Sant’Elmo - Giovanna Cassese, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli - Stefania Zuliani, Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale, Università degli Studi di Salerno - Cataldo Colella, Esperto arte pubblica -  Luigi Ratclif, Segretario Associazione Giovani Artisti Italiani - Daniela Lancioni, Curatore Senior Palazzo delle Esposizioni di Roma - Olga Scotto di Vettimo, Critico d’arte - Guglielmo Grilli, Gallerista ha selezionato il vincitore: Daniela Di Maro con l’opera ‘Anastatica sensibile’
Come previsto dal bando, il vincitore è stato selezionato insieme a 10 finalisti
Alessio Ballerini\Pietro Riparbelli,  Castle Sound  – Giulia Beretta\Francesca Borrelli\Silvia Lacatena , Altalene - Fabrizio Cotognini,  Migrazione\Immigrazione - Giulio Delvè, Cambiamento di paradigma - Francesco Fossati,  Follow me, without exception (menzione speciale) - Michele Giangrande,  Arca, 2011 - Domenico Antonio Mancini, 30 22 8070 - Mariagrazia Pontorno,  I guardiani del castello - Antonella Raio,  The  Bridge - Cristiano Tassinari, "26 letters"
L’opera vincitrice sarà realizzata e presentata in una mostra nella prossima primavera, l’esposizione darà visibilità anche ai dieci finalisti e segnalerà tutti i partecipanti.

Leggi tutto: Un'Opera per il Castello - Castel Sant'Elmo - Napoli

Giannetto Bravi - “1965-1975” - curated by Francesco Fossati

inaugurazione Sabato 30 aprile 2011 ore 18.30

Giannetto Bravi, Valige Bravi (portacatene), 1971, Metallo brunito con catena lucida, 23x22x5 cm

Giannetto Bravi, Valige Bravi (portacatene), 1971, Metallo brunito con catena lucida, 23x22x5 cm

Studio Apeiron è lieto di presentare la personale di Giannetto Bravi intitolata “1965-1975”. In mostra sono presentati alcuni tra i più rappresentativi lavori realizzati dall'artista nei primi dieci anni della sua attività. Un gruppo eterogeneo di lavori che evidenzia l'attenzione di Bravi alle ricerche sperimentali del periodo, ponendo le basi per lo sviluppo successivo del suo lavoro e creando opere di seminale importanza che, osservate a quarant'anni di distanza dalla loro realizzazione, sono in grado di mostrare la lucidità con la quale l'artista ha saputo analizzare gli avvenimenti socioculturali avvenuti alla fine degli anni '60.

Leggi tutto: Giannetto Bravi - “1965-1975” - curated by Francesco Fossati

quattro o cinque volte F - galleria42contemporaneo - Modena

Inaugurazione 13 Novembre 2010, ore 18.00

Francesco Fossati, strumento imperfetto per tracciare arcobaleni, 2008


fino al 8 dicembre 2010
Mostra personale che raccoglie alcuni dei lavori realizzati dall'artista negli ultimi due anni...

Galleria 42 Contemporaneo
via Carteria, 42 - Modena
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.galleria42.com

HIPPY ARCHITECTURE (and more and fun and peace and love)

Dal 7 al 23 novembre 2010
Inaugurazione: 6 Novembre 2010 ore 18.00
Studio APEIRON

hippy architecture at studio apeiron

Dal 6 al 23 novembre 2010 Studio APEIRON presenta HIPPY ARCHITECTURE (and more and fun and peace and love) l’ultimo progetto di Francesco Fossati. Appositamente per gli spazi della galleria l’artista ha ideato un progetto che unisce l’installazione alla pittura, la fotografia all’architettura, per una colorata collezione del tutto.

Leggi tutto: HIPPY ARCHITECTURE (and more and fun and peace and love)

Talent Prize 2010

Giovedì 21 ottobre 2010
Inaugurazione mostra Talent Prize 2010
Museo Centrale Montemartini – Roma


Il Talent prize, concorso ideato e organizzato dalla Guido Talarico editore con il sostegno della Fondazione Roma e patrocinato dal comune di Roma, sovrintendenza ai Beni culturali, con Musei in comune e Zètema, ha un vincitore. Ad aggiudicarsi la terza edizione è il fiorentino Giovanni Ozzola. Classe 1982, l'artista ha conquistato il favore della giuria con il video intitolato "Superficiale - under my skin".  
Come ogni anno, sono nove i finalisti a essersi aggiudicati il diritto di popolare la mostra che partirà il 21 ottobre al museo ex centrale Montemartini di Roma. Eccoli di seguito, in rigoroso ordine alfabetico: Lorenzo Cassarà con la foto "Cura ut valeas"; Adele Ceraudo con il dipinto Il fuoco non brucia; Manuele Cerutti con il lavoro Anche il resto della famiglia s’era fatto taciturno; Raffaele Crispino con lo scatto "Giovine Italia"; Sabine Delafon con la scultura Attenti, 2001-2010; Francesco Fossati con l'installazione "Artist-run spaces"; Andrea Galvani con la foto La morte di un'immagine #9; Paolo Pennuti con il video "Rubbernecking" e infine Luca Trevisani con l'installazione La rosa die venti è senza spine.

Leggi tutto: Talent Prize 2010

Edition of 5 at Studio Apeiron

Giovedì 24 Giugno 2010 ore 18.30


edition of 5 - detail - sx Danilo Vuolo / dx Samuele Belloni

Studio Apeiron è lieto di presentare Edition of 5, un progetto espositivo organizzato da Mattia Barbieri e Francesco Fossati.

Leggi tutto: Edition of 5 at Studio Apeiron

Sull'invisibile - Avvistamenti, appuntamenti e dissolvimenti dell'arte contemporaneaa

Dal 18 febbraio 2010 al 10 aprile 2010
a cura di Francesca Alfano Miglietti (FAM)
Opening on thursday 18th february 2010, at 6.30 pm

gabriel di matteo - sull'invisibile 


"Non si vede bene che col cuore.
L'essenziale è invisibile agli occhi"
Antoine De Saint – Exupèry

L’arte oltre il limite del visibile: opere che ci sono, esistono, ma si sottraggono allo sguardo, si negano alla vista: lì, l’occhio mediatico contemporaneo non può arrivare. Costantemente bombardato da una sequenza infinita di sollecitazioni, di fronte a opere invisibili l’occhio deve arrendersi alla sua momentanea inutilità.
Sull'invisibile è un progetto artistico e territoriale curato da Francesca Alfano Miglietti (FAM) in collaborazione con la galleria Ciocca Arte Contemporanea di Milano; un vero e proprio percorso culturale, che si snoda nelle vie milanesi intorno a via Tadino. L'arte per essere vista richiede allo spettatore un impegno nuovo dato dal ribaltamento del concetto usuale di mostra: l'opera non viene esposta, ma nascosta all'occhio dello spettatore, che deve trovarla attraverso un pedinamento alla ricerca dell'opera e del luogo.

Leggi tutto: Sull'invisibile - Avvistamenti, appuntamenti e dissolvimenti dell'arte contemporaneaa

Dena Foundation for Contemporary Art

dena foundation

Francesco Fossati is the artist selected from ARTHUB to take part in the Artist-in-residency program promoted by the Dena Foundation for Contemporary Art at Centre International d’accueil et d’echanges des Récollets in Paris, from October to November 2009

www.denafoundation.com

L'indiano in giardino

project by Alek O. and Santo Tolone
in collaboration with Isola Art Center
Opening 29th October, 2009, 7pm
October 29th – November 1st, 2009
Starting point Bar La Cantinetta, P.le Archinto, Milan


l'indiano in giardino

with Pedro Barateiro, Dafne Boggeri, Marco Colombaioni, Camilla Candida Donzella, Alessandro Di Giampietro, Lucie Fontaine, Francesco Fossati, Matteo Rubbi, Manuel Scano, Mauro Vignando and Zhou Tao

A redskin indian is in a black-lined limousine. He’s naked, and the touch of leather on his body makes him shiver; a cloud of breath rising from his mouth mists the car windows. The indian pops out of the sun-roof and escapes. He next appears in a small courtyard clogged with abandoned neon signs. The indian slowly turns around, looks up and a geometric patch of sky shines over his head. He climbs the narrow walls around him, clinging with his hands and pushing with his feet, and goes away. Idly descending the stairs of a mezzanine workshop the indian appears once again: he’s blocking the entrance to the adjacent room. He smiles, his arms crossed: he’s forcing bystanders to coexist in a very small space, a single flight of stairs. At the crack of dawn, in a square surrounded by silent buildings, a bar with a bunch of red tables scattered on the sidewalk becomes the playroom we fell short of not having. The indian awaits, sitting, skimming the game’s wooden tokens. He leans on the wall his plume-clad nape and looks straight in the eyes of his playmate. Then, shaking his head, he rubs his legs to get rid of the cold. He gets up and runs away, stopping only in front of the window of a luxury car dealer, full of stretched-out silhouettes. Its gates are open, and reveal a whole carpet of cars, tightly cramped side by side. A redskin indian is in a black-lined limousine.
The indian is the subject of an innocent yet reckless fantasy abruptly entering our everyday; the spaces he appears in are anything but random.
The places’ disposition, however, appears unforeseeable: they could well be the displaced rooms of a blown-up museum. They concentrate around a bunch of streets, scattered in the Isola neighborhood, which the show’s two promoters – alongside other artists, some involved in this project – have already worked with.
The explosion of a hypothetical museum could also be the best metaphor to describe the new approach chosen for L’indiano in giardino. After disposing of the curator’s role, all that’s left is the organizational strength and the works of the eleven artists involved, some of which have never before worked together.
Manuela Ravasio

Leggi tutto: L'indiano in giardino

Art Day Night - viamoronisedici

Il 3 ottobre 2009, la galleria viamoronisedici/spazioarte vede in prima linea l’associazione freeUnDo con gli artisti del progetto ARTHUB > video e suono > giovane arte > territorio >, tra proiezioni video, performance e installazioni site-specific, a cura di Francesca di Nardo e Rudina Hoxhaj.

art day night

Il titolo dell’evento è “Art Day Night” e non può essere chiamato diversamente: i giovani artisti (e i visitatori) saranno coinvolti dalle undici di mattina alle undici di sera.

Durante tutto l’arco della giornata, nello spazio espositivo della galleria saranno proiettati video della rassegna trasversale online 2VIDEO e dell’archivio ARTHUB www.arthub.it, nuovo progetto dell’associazione freeUnDo realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo. I video si susseguiranno secondo una logica non narrativa, ma piuttosto legata al principio ludico delle associazioni mentali, creando un flusso di immagini e suoni dal forte carattere evocativo e immaginifico.

Accompagnano la proiezione le performance di alcuni artisti selezionati dall’archivio ARTHUB: Derek di Fabio, Donato Fusco, Gjoke Gojani, Sanja Lasic e Andrea Santuari, in stretta relazione con il pubblico della galleria.

 

Leggi tutto: Art Day Night - viamoronisedici

VideoArt YearBook 2009

L’annuario della videoarte italiana > Quarta Edizione > Bologna 9 10 11 Luglio 2009

videoart yearbook 2009 logo


Il Dipartimento delle Arti Visive dell’Università di Bologna presenta la quarta edizione di Videoart Yearbook 2009, l’«annuario della videoarte italiana», kermesse di proiezioni video in tre serate che avrà luogo nel Chiostro di Santa Cristina a Bologna, il 9-10-11 luglio 2009.
I video, accuratamente selezionati e articolati in tre serate, conferiscono all’iniziativa il carattere di una meditata campionatura; il meglio delle ultime e più avanzate produzioni video realizzate tra il 2008 e il 2009 nel panorama artistico italiano.
Nell’intento degli organizzatori – un gruppo di ricerca guidato da Renato Barilli e formato da Alessandra Borgogelli, Paolo Granata, Silvia Grandi, Fabiola Naldi e Paola Sega – Videoart Yearbook si offre agli addetti al settore, ma anche ad un pubblico di semplici appassionati, come un'attenta ricognizione della videoarte italiana prodotta nell’ultimo anno.

Leggi tutto: VideoArt YearBook 2009

II Concorso Nazionale Alta Formazione Artistica, Milano

Dal 17 al 27 giugno 2009
Chiostro dei Glicini Società Umanitaria
ore 10.00.-19.00

manifatture at chiostro dei glicini

Mostra dei Vincitori del II Concorso Nazionale riservato agli allievi degli Istituti pubblici di Alta Formazione Artistica della Lombardia e delle Accademie Storiche d’Italia

Da tre anni la Società Umanitaria promuove il Concorso Nazionale rivolto alla Accademie di Belle Arti con l’obbiettivo di incentivare la ricerca artistica, che alcune di queste portano avanti già da alcuni anni secondo la sperimentazione didattico/ministeriale.

I 5 vincitori (Paolo Baraldi, Francesco Fossati, Marzia Rossi, Claudio Sorrentino e Arianna Trabucchi) sono stati esaminati da una Commissione giudicatrice presieduta dal Athos Collura e composta da Maria Helena Polidoro, Ornella Piluso, Gabi Scardi e Roberto Pinto.

La mostra delle opere si svolge nel Chiostro dei Glicini, che per l’occasione si trasforma in una galleria d’arte a cielo aperto. Perché anche attraverso “tali Esposizioni – scrivevano alcuni dirigenti dell’Umanitaria nel lontano 1919 – l’Umanitaria e i suoi collaboratori intendono di contribuire a stimolare le genialità creatrici del nostro Paese, a educare il gusto del pubblico, e, sopratutto, a diffondere il bisogno delle cose belle, anche se umili, nel popolo, offrendo anche all’industria produttrice modelli di lavoro pratici e di buon gusto, a educare il gusto e le abilità tecniche dei giovani operai d’arte. E quest’opera tanto più efficacemente si può svolgere e queste finalità tanto più facilmente si possono raggiungere quanto più frequenti e vicine sono le occasioni di osservazioni e di studio”.

Il Comitato d’Onore del Concorso è composto da Flavio Caroli, Philippe Daverio, Raffaele De Grada, Carlo Forcolini, Lucia Matino, Guido Podestà, Ernesto Treccani.

Società Umanitaria
via Daverio 7, nel centro di Milano
http://www.umanitaria.it

Manifatture - MonEgo Contemporary - a cura di Nicola Cecchelli

Mon Ego Contemporary
28 Marzo – 19 Aprile 2009
Opening 28 Marzo ore 18.00

francesco fossati, manifatture at mon ego contemporary

La personale di Francesco Fossati (Carate Brianza, 1985) presso Mon Ego Contemporary getta un guanto di sfida al concetto accademico di pittura.
In un abile e dosato artificio modernista, lo spazio espositivo riprende e sovverte le coordinate "illusionistiche" della tradizionale camera picta, trasformandola in un vero e proprio laboratorio metapittorico. Con Manifatture Fossati seziona analiticamente il gesto proprio del dipingere, mettendo a tema la ragione che lo conduce verso il supporto: il medium è mimetizzato da feticci femminili, che amplificano pluridimensionalmente la superficie pittorica, proiettandola nello spazio e nel tempo, come se la dimensione del movimento fosse diventata parte di essa.

Leggi tutto: Manifatture - MonEgo Contemporary - a cura di Nicola Cecchelli

Mastermind - Neon>campobase

Inaugurazione 27 Novembre 2008, 18:00
27/11/08 > 03/12/2008

MASTERMIND è un progetto sul tema della collaborazione/competizione fra giovani artisti e sulle dinamiche espositive nell’arte contemporanea italiana. Sarà composto da una mostra e da un libro.
La mostra sarà formata dalle opere di 6 giovani artisti, selezionati in base alle segnalazioni di 3 grandi artisti italiani di provenienze geografiche diverse. Cesare Pietroiusti (Roma), Maurizio Nannucci (Firenze) e Alberto Garutti (Milano) segnaleranno ciascuno 2 giovani artisti: in ogni coppia. ognuno dei due componenti realizzerà un’opera, seguendo però un’idea e una serie di istruzioni fornite dall’altro. In questo modo, ciascuna delle coppie di artisti produrrà due opere, delegandosi a vicenda la realizzazione in un rapporto di sfida collabortiva.
Il libro, che accompagnerà l’evento, conterrà le motivazioni per la scelta dei giovani artisti scritte da ciascuno dei tre “maestri”, insieme alle istruzioni che ogni coppia di artisti si è scambiata.
MASTERMIND vuole riflettere ironicamente sui meccanismi che regolano il mondo dell’arte contemporanea in Italia, e sull’importanza che per un artista emergente ha la segnalazione da parte di un Maestro. Nella scena dell’arte italiana è sempre esistito il culto del Maestro come portatore di sapere, e quindi idoneo a trasmettere i propri “valori” artistici.
Il meccanismo delle “nomination” è un richiamo a pratiche curatoriali recenti di natura “delegativa”, come ad esempio la Biennale di Lione 2007 curata da Stephanie Moisdon e Hans Ulrich Obrist o “Artists’ Favourites” di Jens Hoffmann. Il rapporto di sfida/collaborazione che si instaurerà fra artista e artista, produrrà l’occasione per un dialogo, in un ambito spesso individualista e competitivo come quello dell’arte emergente italiana: attraverso la “collaborazione obbligata” ogni coppia di opere manifesterà la combinazione dei due creatori.

Leggi tutto: Mastermind - Neon>campobase

Amoena a cura di Simone Frangi

dal 4/9/08 al 10/9/08

Esercizi audiovisivi sul paesaggio

a cura di Simone Frangi

amoena

Nell'ambito della terza edizione della Sardegna Arte Fiera, Simone Frangi presenta, negli spazi dell'ex carcere agricolo di Castiadas, il progetto curatoriale Amœna. Esercizi installativi sul paesaggio.

Silvia Negrini (Sondrio, 1982) lavora sulla virtus del virtuale, sulla sua forza ed sul suo potenziale, tracciando dei grandi ed asciutti landscapes videoludici. Con l'immersione nell'estetica digitale, il processo creativo di Negrini distilla episodi ed idee attraverso la -guerra pulita- del gioco, cercando il cardine ludico dell'esistenza e della cronachistica quotidiana. Il paesaggio naturale ed urbano che ospita la scena di cronaca si sintetizza in superfici che mischiano gli -elementi del disastro- - stragi, attentati, omicidi - all'iconologia di videogiochi di culto. In un'estrema pulizia grafica, indotta dalla carta millimetrata e dalla moltiplicazione di moduli compositivi, Negrini consolida le dinamiche del gioco, scoprendo la loro elevata capacità analitica. Nel recente Il ramo secco della famiglia Agnelli, in una commistione di disegno tecnico e figurativa rubata a The Sims, Negrini ripercorre il proprio albero genealogico, ricostruendo gli intrecci famigliari attraverso le case che li ospitano.

Leggi tutto: Amoena a cura di Simone Frangi

Gradisca al festival dell'arte contemporanea di Faenza

1° Festival dell'arte contemporanea, diretto da Carlos Basualdo, Pier Luigi Sacco e Angela Vettese. Faenza, dal 23/05/2008 al 25/05/2008.

Sabato 24 Maggio, ore 11.00, presso il Museo Carlo Zauli di Faenza, Gradisca, conversazione tra giovani artisti: Meris Angioletti, Luca Bolognesi, Francesco Fossati, Matteo Rubbi e Alberto Tadiello; moderatore: Alberto Garutti; special guest: Daniela Zangrando.


festival dell'arte contemporanea di Faenza

L'arte contemporanea internazionale si dà appuntamento a Faenza. Il festival dell'arte Contemporanea, promosso dal Comune di Faenza e da goodwill, nell'ambito del progetto Moto d'idee. Faenza verso il distretto culturale evoluto, sarà infatti un'occasione unica, per "vedere" l'arte attraverso le parole dei suoi protagonisti, per capire dove sta andando, a quali bisogni risponde. Non ci saranno opere, ma oltre 100 relatori da tutto il mondo, tra artisti, curatori, critici, rappresentanti di musei, spazi culturali e scuole d'arte, galleristi, ma anche imprenditori, amministratori pubblici, editori, giornalisti.
Il titolo di questa prima edizione, curata da un comitato scientifico composto da Carlos Basualdo, Pier Luigi Sacco, Angela Vettese, è "futuro presente / present continuous", a indicare la necessità di un momento di riflessione sulle direzioni di un'arte in continua espansione e trasformazione, in un contesto di incontro diretto con il pubblico.In 3 giorni, il programma del festival si articola in più di 30 appuntamenti, con conversazioni, tavole rotonde, forum, e in un intenso programma di eventi collaterali, che avranno al centro l'arte contemporanea, le sue crescenti contaminazioni con gli altri settori creativi, le sue relazioni con la società.

http://www.festivalartecontemporanea.it/

Alberi d'artista - GAMeC Bergamo

 

24 dicembre 2007

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo e la GAMeC - Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, in partnership con la Camera di Commercio, in occasione delle festività natalizie rinnovano la loro collaborazione promuovendo l’iniziativa Alberi d’Artista.
L’istituzione e la Galleria, da sempre unite nell’intento di far avvicinare i cittadini alla realtà dell’arte moderna e contemporanea, promuovono un progetto culturale la cui originalità risiede nell’avere invitato sei artisti e l’Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo a ripensare in completa libertà il più globalizzato e diffuso dei simboli natalizi: l’albero di Natale.
La Festa diventa così un’occasione di dialogo tra arte e cittadini creando un vero e proprio percorso artistico nel cuore della città: ognuna delle realizzazioni, infatti, verrà poi collocata in punti nevralgici individuati tra Città Alta e Città Bassa, dove resterà per tutto il periodo delle feste. Al termine del progetto gli alberi verranno piantumati nei parchi cittadini, a sottolineare l’attenzione che le istituzioni hanno verso l’ambiente.

Gli artisti invitati a realizzare il proprio progetto creativo sono: vedovamazzei, che installa su di un abete completamente spoglio di decori alcune mensole con ciascuna un piccolo albero in miniatura completamente illuminato e addobbato; Sislej Xhafa, che realizza un albero volutamente non illuminato ma il cui spazio sottostante sarà saturato da un fitto decoro classico; Andrea Mastrovito, il cui albero è avvolto da uno sciame di farfalle rosse che escono da un tombino; Getulio Alviani iscrive l’albero in un parallelepipedo luminoso per sottolinearne il valore simbolico ed il suo progetto è realizzato grazie alla collaborazione con Impresa Leggeri S.p.A., E. 90 S.n.c. di Mora, MGV S.r.l.; Stefano Arienti farà sbocciare mille fiori colorati, simbolo del sogno che diventa realtà; Alberto Garutti con i giovani artisti Riccardo Beretta, Lupo Borgonovo, Giovanni Ciapessoni, Marco Colombaioni, Francesco Fossati, Petrit Halilaj, Beatrice Marchi, Elisabetta Piterà, Matteo Rubbi, Emiliana Sabiu, Claudia Sinigaglia, Jonathan Vivacqua, Serena Vestrucci infoltisce e reinventa un albero composto da fronde di differenti specie di piante, dall’agave alla tillandsia,dall’edera alla dracena e molte altre.

Leggi tutto: Alberi d'artista - GAMeC Bergamo

Lo schermo ansioso - Videorassegna

Da sabato 14 aprile 2007 a sabato 14 aprile 2007
a cura di: Matteo Chini e Bruno Muzzolini

lo schermo ansioso

opere di: Alessandra Arnò, Samuele Belloni, Luca Bolognesi, Daniele Carpi, Samantha Cucchi, Francesco Fossati, Gaia Fugazza, Jessica Gaudino, Petrit Halilaj, Kang Jang-Won, Mancassola Ceriani Basilico, Ivan Manuppelli, Nemanja Nikolic, Ingrid Pucci, Maria Revuelta, Matteo Rubbi, Micol Rubini - Irene Kats, Jessica Russo, Francesco Terni, Fani Zguro

Lo schermo ansioso. Perché questo titolo? Il riferimento – ovvio – è al saggio di Harold Rosenberg L'oggetto ansioso, in cui il critico americano accusa la pop art di avere attentato allo statuto dell'opera d'arte, distruggendo le barriere culturali che la separavano dal mondo della merce e dalle icone della comunicazione di massa. Il ruolo dell'arte diviene così incerto e sfuggente, e l'opera stessa carica propria definizione di incertezza e di ansietà.
L'arte di oggi invece si è liberata da queste forme sottili di ideologia, evita la rigidità di identità programmate a posteriori, considera le proprie scelte come definitive soltanto rispetto ad una situazione momentanea, ad un mondo in continuo cambiamento.
La responsabilità della definizione di ruoli e posizioni è demandata quindi ai canali di trasmissione del lavoro. E l'ansietà lascia l'opera per trasferirsi sullo schermo, all'interno degli spazi espositivi, tra le pagine di una rivista, nelle turbolenze del mercato.
Dal corpo del testo l'angoscia si sposta alla dimensione contestuale del lavoro, l'inquietudine è il correlativo del disordine di uno spettacolo mondializzato ma sempre più indecifrabile.
Antitelevisione, performance, animazione, documentario, fiction, collage, la molteplicità dei linguaggi e delle tecniche confluite nell'arte video, la pluralità delle poetiche nei media elettronici, l'indifferenza mediale e la polisemia esplicita dei giovani autori rende precaria e incerta non la forma della singola opera, ma l'identità del contenitore che la raccoglie e quella del mezzo che la trasmette. Rende incerti i confini stessi di manifestazioni tradizionali: il festival, la rassegna, l'antologia visiva. Il disagio passa dal supporto al palinsesto, allo schermo di proiezione, interroga le capacità critiche del pubblico o ne riflette il disorientamento.
Abbandonati i dictat degli "ismi", l'opera si libera ora dalla coercizione alla coerenza, inventa di continuo le sue leggi, si adatta ad una ambiente sempre più mutevole, infedele al suo stesso autore, convive e coesiste con stili, estetiche e espressioni di ogni tipo. Il disagio degli strumenti del comunicare apre così alla libera precarietà dell'opera globale.
E la precarietà globale diviene libertà dell'opera.

Sabato 14 Aprile Ore 21.30
Teatro E. Peroni, Piazza del Popolo, 24
San Martino Buon Albergo – Verona  

Wireless – Galleria Unorossodue

A cura di Alessandro Mancassola e Bruno Muzzolini
Mercoledi' 21/06/06 h 21.00_Wednesday 21/06/06 9.00 p.m.

wireless unorossodue

La Unorossodue chiude la sua seconda stagione ospitando 3 eventi a cura di A. Mancassola e B. Muzzolini. Senza porre temi e creare connessioni tra le serate (volutamente eterogenee) i due curatori/artisti hanno chiamato ad animare gli spazi della galleria un gruppo di giovani videoartisti, gli Otolab e il gruppo Cosmesi (formato da E. Geatti e N. Toffolini).

WIRELESS
In rassegna i video di Arevik Arabian & Brechtje Van Bel, Samuele Belloni, Luca Bolognesi, Samantha Cucchi, Francesco Fossati, Petrit Halilaj, Kang Jang-Won, Ivan Manuppelli, Jessica Mordo, Nemanja Nikolic e Jessica Russo.

Leggi tutto: Wireless – Galleria Unorossodue